martedì 1 marzo 2011

Dove scoppierà la prossima rivolta-rivoluzione ?

L'indice delle rivolte è uno strumento di analisi statistica relativo alle condizioni che favoriscono l'instabilità politica e creano un terreno fecondo per le rivolte popolari. In particolare Chrystia Freeland giornalista della Reuters elaborando i dati di 80 paesi relativamente ad alcuni indici come: corruzione, vulnerabilità all'aumento dei prezzi alimentari, libertà politica, diffusione di internet, ha prodotto una tabella in cui accanto ad ogni paese viene elencata la probabilità di una rivolta espressa come un numero compreso fra 0 e 1. Dove zero rappresenta nessuna rivolta e 1 rappresenta la certezza di una rivolta.

Queste sono le prime 25 posizioni della tabella-indice delle rivolte:
Indice delle rivolte (Uprising index)
Buone e cattive notizie. La buona notizia è che l'Arabia Saudita non si trova ai primi posti, è quindi relativamente stabile, o meglio stabile relativamente ai paesi che la precedono nella lista. La cattiva notizia è che molti dei paesi ai primissimi posti sono anche produttori di petrolio: Sudan, Nigeria, Azerbaijan, Venezuela, Russia, Algeria (i paesi in cui sono già scoppiate le rivolte non li conto perchè per loro non serve più l'analisi statistica basta leggere i giornali). La morale della favola? tirate fuori la bicicletta dallo sgabuzzino e preparatevi a pedalare.


1 commento: